Napoleon Tours - Agence de Voyage
Italiano

GRUPPI, COMITIVE, INCENTIVE,
MEETING, EVENTI e GITE SCOLASTICHE

Speciale sagre e feste tradizionali
Corsica
4 giorni ( 3 notti )
minimo 25 partecipanti

Programma

U Catenacciu

Sartene - 2 aprile

E’ il rito più antico della Corsica ed anche il più coinvolgente ed intenso. Molto sentita e partecipata, è la triste rievocazione della salita di Gesù al Golgota, che si svolge in notturna lungo le strade illuminate solo da fiaccole e candele. La processione è guidata dall’Incatenato (grand pénitent, detto anche «pénitent rouge» per il colore rosso scarlatto del saio che indossa) che cammina a piedi nudi trascinando una pesante catena legata alla caviglia destra e portando sulle spalle una grande croce di legno. Lungo il percorso l’incatenato viene seguito dal «pénitent blanc» che rappresenta Simone di Cirene e che lo aiuta a rialzarsi in occasione delle tre simboliche cadute; li accompagnano un gruppo di «pénitents noires» che portano la statua di Cristo su di un feretro. L’identità dell’incatenato è conosciuta solo dal sacerdote e si dice che nel passato si trattasse di un bandito che alla fine della processione, con l’aiuto del religioso, lasciava il paese nello stesso stretto anonimato con cui era arrivato.

 

Festa di Sant’Erasmo

Ajaccio, Bastia, Calvì - 2 giugno

Sant’Erasmo è il protettore dei pescatori e della gente di mare ed in Corsica viene festeggiato in molte località marine. Ad Ajaccio la statua del santo dalla Cappella di Sant’Ignazio viene portata al porto dove si svolge la processione in mare con una barca appositamente decorata; nel pomeriggio, con una processione per le via della città, la statua ritorna in Chiesa, dove sarà possibile degustare l’aperitivo cosiddetto dei marinai «u canistro a finuchiettu» accompagnato da dolci della tradizione locale. A Bastia, così come a Calvì, in onore del Santo viene celebrata la Messa seguita dalla processione per le vie della città ed in mare. Al termine della cerimonia il sacerdote benedice le barche e getta in mare una corona. La popolazione viene invitata a raggiungere le barche dei pescatori ed i battelli da diporto in mare, per seguire la cerimonia dall’acqua.

 

Festa del Cristo Nero

Bastia - 3 maggio

ll 3 maggio a Bastia si festeggia il «Cristo Nero dei Miracoli» un crocifisso ligneo di quercia annerita, legato indissolubilmente alla città. È considerato il protettore dei pescatori che ogni anno, all’apertura della stagione, si recano a Bastia per offrirgli il primo pescato. Ritrovato in mare nel 1428 soffuso di una luce soprannaturale, era stato inizialmente esposto in una grotta dalla quale era misteriosamente scomparso; successivamente fu

ritrovato nel luogo ove tutt’ora è conservato e dove venne costruita una cappella per ospitarlo, nello splendido oratorio della Confraternita della Santa Croce, nella Cittadella. Oggetto di autentica venerazione, ogni anno viene portato in processione lungo il quartiere di Terra Nova da pescatori, confraternite ed altri fedeli, fino a raggiungere il Porto Vecchio di Bastia dove si svolge la tradizionale «benedizione del mare».

 

Talvolta le manifestazioni possono subire dei cambiamenti indipendenti dalla nostra volontà. Napoleon T.O. non è responsabile di eventuali annullamenti o spostamenti delle date degli eventi.


Utilizzando il nostro sito Web, si acconsente all'impiego di cookie in conformità alla nostra Politica sui cookie